Regionali Sicilia: Musumeci verso la vittoria. M5s primo partito. Male le sinistre

 In U.S.

Calo dell’affluenza

Lo spoglio attribuisce al candidato di centrodestra un margine maggiore sul rivale M5s rispetto a quanto annunciato dalle proiezioni. Polemiche tra Pd e Grasso. Di Maio: spinta per noi al governo nazionale. Berlusconi: siamo l’unico argine al ribellismo

Condividi

L’ultima proiezione Piepoli e Noto per la Rai – su una copertura del 48% – vede il candidato del centrodestra Nello Musumeci in testa con il 38% delle preferenze, mentre la coalizione che lo sostiene è al 37,4%. Seguono l’esponente del M5S Giancarlo Cancelleri al 36% (lista al 28,2). Fabrizio Micari (centrosinistra) è al 18%, mentre la coalizione che lo sostiene è al 26,6%. Claudio Fava è al 7%, con la lista al 6,9%. Le liste 
Secondo la proiezione sulle liste basata su un campione del 49%, il Movimento 5 Stelle è al 28,2%. Nel centrodestra Forza Italia 13,1%, Udc 7%, FI-Noi con Salvini 7,0%, Popolari e autonomisti 5,3%, Diventerà bellissima 5,0%. Nel centrosinistra il Pd sarebbe al 10,9%, Sicilia futura-Pdr-Psi 6,7%, Ap-centristi per Micari 5%, Micari presidente 4%.

Tiene l’affluenza, ma ha votato meno della metà degli elettori
Affluenza definitiva in leggero calo: il dato è del 46,76%, rispetto al 47,41% registrato nel 2012. Ha comunque votato meno di un elettore su due. I dati sono stati diffusi dal servizio elettorale della Regione siciliana. 

In corso lo spoglio 
Quando sono stati scrutinate 4.514 sezioni su 5.300, il candidato del centrodestra, Sebastiano Musumeci, è al 39,83% mentre quello grillino, Giancarlo Cancelleri, è al 34,72. Fabrizio Micari è al 18,54%, Claudio Fava al 6,19% e Roberto La Rosa 0,72%.

Berlusconi: centrodestra unica alternativa al ribellismo
“La stessa sfida riguarderà nei prossimi mesi la nostra Italia, l’Italia intera. Il centrodestra moderato nel linguaggio, ma capace di una radicale riorganizzazione della cosa pubblica è la sola alternativa al grave pericolo che il nostro paese cada in mano al ribellismo, al pauperismo, al giustizialismo. Noi siamo sicuri di riuscire a prevalere per riportare al governo la nostra esperienza, la nostra concretezza, la nostra positività”. Così Silvio Berlusconi in un messaggio su Facebook commentando i risultati che vedono Nello Musumeci verso la presidenza della Regione. “Il governo di centrodestra è il solo che nei prossimi anni potrà garantire la crescita, la democrazia e la libertà – assicura – Sono certo che ci riusciremo come siamo riusciti in Sicilia”.

Meloni (FdI): possiamo festeggiare, vittoria appare chiara
“Con tutti i margini di sicurezza possiamo dire che oggi è una giornata per festeggiare. Mi pare che la vittoria di Nello Musumeci sia abbastanza chiara, vince la Sicilia che vuole ricostruire e non chi la vuole distruggere, la destra coerente”. Lo ha detto a Catania Giorgia Meloni.

Di Maio: soddisfatti, parte onda che porterà al 40%
“Deve essere chiaro che noi non solo siamo molto soddisfatti del risultato ma siamo certi che da qui parte un’onda che tra 4 mesi ci può portare al 40% al livello nazionale”. Lo ha detto il candidato premier M5s, Luigi Di Maio, parlando con i giornalisti al comitato di Giancarlo Cancelleri a Caltanissetta. “Sono sicuro – ha aggiunto – che ci potrà portare di fronte al presidente della Repubblica per chiedere l’incarico di governo”.”Noi – ha continuato – siamo l’unica forza politica solida del paese. In Sicilia siamo mezzo milioni di voti e andremo anche oltre”.

Recent Posts
Get Breaking News Delivered to Your Inbox
Join over 2.3 million subscribers. Get daily breaking news directly to your inbox as they happen.
Your Information will never be shared with any third party.
Get Latest News in Facebook
Never miss another breaking news. Click on the "LIKE" button below now!